Attestato Primo livello

Al completamento del corso di Primo livello e quindi in conclusione delle 15 lezioni, inclusa una prova finale che raccoglierà sommariamente quello che si è appreso durante questi tre mesi, verrà rilasciato un attestato di partecipazione, il quale, se l'allieva lo desidera, le permetterà di accedere al secondo livello.

Leggi

Attestato Secondo livello

Alla fine del corso di Secondo livello, anch'esso strutturato in 15 lezioni con durata 3 mesi inclusa prova finale generale, verrà rilasciato l'attestato di partecipazione. Si può accedere al Secondo livello soltanto dopo il superamento del Primo livello.

Leggi

Primo livello

Il Primo livello di questo corso affronta un percorso volto a vincere l'insicurezza, la paura e ad acquisire abilità mentali e fisiche fondamentali per la difesa di se stessi.

Si inizia con una panoramica del corso che si andrà ad affrontare e rispettiva presentazione degli istruttori che lo sosterranno. Il primo livello è strutturato in 15 lezioni di circa un ora, per una durata complessiva di 3 mesi, al termine delle quali l'allieva, grazie ad una corretta preparazione, sarà in grado di affrontare determinate situazioni "a rischio" o "di pericolo" con l'unico scopo di mettersi in salvo.

Controllando le emozioni e sfruttando le giuste conoscenze si trova sempre il modo per evitare le situazioni pericolose.

N.B.: Per accedere al corso non servono competenze sportive, nè di tipo marziale nè di altro genere, e non ci sono limiti di età. 

 

1 - Parte teorica

La fase teorica del corso porta a sensibilizzare la donna nei confronti di situazioni a rischio e di pericolo che potrebbero nuocere alla sua persona. La prima cosa che si affronta è l'aspetto della PREVENZIONE: consiste nell'evitare tutte quelle situazioni che possono "favorire" un'aggressione, attraverso l'istinto e un attenta analisi dell'ambiente circostante. Si cerca di amplificare la visione periferica di se stessi in modo da avere più  consapevolezza e controllo. Si parlerà di come affrontare le situazioni in luoghi comuni come supermercati, autobus, treni, piazze, ecc..., ma anche in luoghi familiari come la casa, il lavoro, la macchina, ecc...con lo scopo di prendere una giusta decisione nel minor tempo possibile, come per esempio: identificare la via di fuga più sicura. Si imparerà il corretto utilizzo degli oggetti più comuni, che possono diventare importanti strumenti per la difesa personale. Queste accortezze sviluppano un indole difensiva nell'allieva che si manterrà attiva per tutta la vita, evitandole, dove possibile, di trovarsi in situazioni spiacevoli.

 

2 - Parte pratica

  1. Se la fase preventiva non ha funzionato e ci troviamo davanti ad un potenziale aggressore, scatta la DIFESA VERBALE: pronunciando più volte, con decisione e ad alta voce "stai indietro!" o "stai lontano!", evitando di interagire con il soggetto in modo da non dare spazio ad un approccio e  mantenendo una imposta "distanza di sicurezza" con l'aiuto dell'atteggiamento fisico, cioè ponendo le mani avanti in posizione di "stop". L'aspetto verbale è fondamentale in quanto dimostra la freddezza e la determinazione della donna stessa nell'imporre la sua volontà, e questo, unito all'atteggiamento del corpo può far si che la vicenda si concluda a questo punto...  ma non è sempre così... 
  2. ...se l'aggressore supera la "distanza di sicurezza" non si può far altro che passare alla DIFESA FISICA: di solito si parte sempre da un attacco in piedi, che può portare però la donna a doversi difendere anche a terra oppure schiacciate al muro, su un sedile della macchina, etc... La difesa a terra è la fase più delicata, primo perchè richiede un contatto fisico più "intimo", secondo perchè le allieve non proveranno mai le varie mosse tra di loro ma sempre con un istruttore rigorosamente maschio in modo da rendere il più reale possibile l'aggressione. Questo serve anche come allenamento mentale per aiutare la donna ad affrontare in maniera più consapevole la situazione. Al termine del corso, vi sarà una simulazione volta a mettere alla prova le abilità fisiche e mentali acquisite dalle allieve, qui gli istruttori saranno completamente riparati da apposite protezioni, in modo che le allieve potranno colpire con tutta la loro forza senza fare male ma rendere l'attacco e la difesa molto reali. Il principio è: "Colpisco per prima, Colpisco più forte che posso, Colpisco più volte che posso".  

 

SINTESI DEL CORSO DI PRIMO LIVELLO:

 1 - Parte teorica:

  • Presentazione istruttori e panoramica del corso;
  • Prevenzione;
  • Analisi dell'ambiente circostante.

2 - Parte pratica:

  • Difesa verbale e atteggiamento del corpo;
  • Difesa fisica.

 

N.B.: quello che si apprende durante il corso è un arricchimento personale, che dovrà essere messo in evidenza soltanto in vere situazioni di pericolo, senza vantarsi delle proprie capacità e conoscenze. Non bisogna mai perdere di vista che l'uomo, per natura è fisicamente più forte della donna e che quindi essa è comunque, di base, in una situazione di svantaggio.

 INSOMMA QUANDO SI PUO' E' MEGLIO EVITARE!!!

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere informazioni generali e sulle nostre iniziativi.
captcha 
Terms and Conditions
Powered by CoalaWeb

Links utili

image A Recanati è operativo lo sportello antiviolenza e antistalking.
image Elenco dei centri antiviolenza nelle province della regiona Marche.
image Rete nazionale antiviolenza - Numero di pubblica utilità 1522

Video

Welcome to ladbrokes sign-up information.